Ultime notizie

VERSO PIÙ VASTI ORIZZONTI

LEVARE LO SGUARDO VERSO PIÙ VASTI ORIZZONTI

di Marco Baresi

Ritornato da poco da un viaggio in sud America non posso non condividere con voi, cari soci e amici, alcune esperienze che possono aiutarci ad orientare l’agire dei mesi futuri.

Attraversare il Rio della Plata è un’esperienza unica per noi abituati alle rogge che lambiscono i nostri campi: 2 ore di navigazione per raggiungere l’altra riva che non si vede, si intuisce e ci costringe quindi a tenere lo sguardo alzato. Questo tenere lo sguardo alzato mi ha accompagnato per molti giorni davanti alla magnificenza di una natura superba e grandiosa. Una volta ritornato a casa non mi ha lasciato questa voglia di levare lo sguardo per vivere in modo positivo gli appuntamenti che ci aspettano. 

Inutile dire che il periodo non è facile (tanti ne abbiamo già superati!) ma proprio perché non è il primo, e suppongo nemmeno l’ultimo, vorrei che questo anno, che non vede adempimenti statutari e quindi ci trova ben incardinati nelle nostre cooperative, sia l’anno dedicato agli orizzonti più vasti. 

Alcide De Gasperi nel discorso alla Conferenza Parlamentare Europea del 21 aprile del 1954 a Parigi (non erano tempi facili!) nel suo discorso dice “…sono felice di poter ora levare lo sguardo verso più vasti orizzonti…”: questi vasti orizzonti lasciavano intravvedere l’Unione Europea. Ecco anche noi dobbiamo sforzarci di intravvedere e quindi lavorare per raggiungere vasti orizzonti, vivendo in modo coeso e consapevole gli appuntamenti che ci aspettano.

Prima di tutto le Assemblee di approvazione dei bilanci (il calendario è in quarta di copertina) e poi la giornata del 10 giugno nell’ambito di “CooperarexCultura” che vede il CIS promotore e portatore di significato nei confronti di numerosi altri soggetti presenti sul territorio, perché la cooperazione è un valore e fa parte della nostra cultura. 

A questo valore, non negoziabile, dobbiamo levare lo sguardo per orizzonti significativi!

ALCIDE DE GASPERI

(Pieve Tesino, 1881 – Borgo Valsugana, 1954). 

È stato un politico, Presidente del Consiglio di 8 governi. Annoverato tra i più influenti statisti dell’Europa del XX secolo, De Gasperi fu il padre fondatore dello Stato repubblicano ed è ritenuto, assieme al connazionale Altiero Spinelli, ai francesi Robert Schuman e Jean Monnet, al tedesco Konrad Adenauer, all’olandese Johan Willem Beyen e al belga Paul-Henri Spaak, uno dei fondatori dell’Unione europea. Il 21 aprile 1954, alla Conferenza Parlamentare Europea di Parigi, De Gasperi pronunciò lo storico discorso “La nostra patria Europa”. Quando pronuncia questo discorso erano già sorti i primi organismi sovranazionali europei. Il 25 marzo 1957, quasi tre anni dopo la morte di De Gasperi, saranno sottoscritti i Trattati di Roma che istituirono la Comunità economica europea, poi Unione europea nel 1992.

Ultime News

SUINETTI: ENTERITE POST SVEZZAMENTO

SUINETTI: ENTERITE POST SVEZZAMENTO Di Stefano Gandellini Nel mese di

Scopri di più

NUOVO DISCIPLINARE – PRODUZIONE PARMA E SAN DANIELE

NUOVO DISCIPLINARE - PRODUZIONE PARMA E SAN DANIELE di Angelo

Scopri di più

ACADEMY: IMPRENDITORI PER IL FUTURO

L’Academy per gli imprenditori del futuro   Un corso per

Scopri di più

Crisi Energetica

Crisi Energetica Effetto Costi Prod Latte Vaccino 20 Set 2022b

Scopri di più

NOVITÀ FISCALI PER LE IMPRESE AGRICOLE

NOVITÀ FISCALI PER LE IMPRESE AGRICOLE Di Monica Facchetti NESSUNA

Scopri di più

Commercializzazione di prodotti agricoli e alimentari

Commercializzazione Di Prodotti Agricoli Ed Alimentari Art.62 Luglio 2022

Scopri di più

INSIEME PER NUTRIRE IL FUTURO

TRA STORIA, EVOLUZIONE ED OBIETTIVI.   LA NOSTRA STORIA Erano

Scopri di più

ESSERE VISITATORI CONSAPEVOLI

Torna la Cittadella della Cooperazione dal 27 - 28 -

Scopri di più

LA CAMPAGNA GRANDINE 2023

LA CAMPAGNA GRANDINE 2023 Agemoco e VH Italia insieme per

Scopri di più

VERSO PIÙ VASTI ORIZZONTI

LEVARE LO SGUARDO VERSO PIÙ VASTI ORIZZONTI di Marco Baresi

Scopri di più

Cis Consorzio Intercooperativo Servizi - C.F. e P.IVA 01797760988 - Preferenze sulla privacy - Privacy Policy - Cookie Policy - Crediti: Linoolmostudio